LBA, 6° giornata: Umana Reyer Venezia vs Virtus Segafredo Bologna:

Venezia, 1 novembre –

Umana Reyer Venezia – Virtus Segafredo Bologna: 68 – 83
(Q1 20 – 21; Q2 43 – 34; 62 – 61)

VENEZIA: Casarin 1; Stone 4; Bramos 3; Tonut 22; Daye 2; De Nicolao 9; Vidmar 4; Chappell 9; Mazzola 3; D’Ercole NE; Cerella; Fotu 9.
Coach: De Raffaele

VIRTUS: Tessitori 12; Deri NE; Abass; Pajola 7; Alibegovic 2; Markovic 14; Ricci 6; Adams; Hunter 6; Weems 16; Teodosic 11; Gamble 9.
Coach: Djordjevic

Arbitri: Begnis, Martolini, Nicolini


La partita.

Al Taliercio va in scena il big match della sesta giornata di LBA. Markovic, Adams, Weems, Ricci e Gamble il quintetto schierato da Coach Djordjevic.
Partenza decisa dei padroni di casa, che si portano sul 7 a 2. Adams, Gamble e Weems riportano a -1 la Virtus. Rimonta che si completa con il lancio di Ricci che pesca in contropiede Weems che sigla così il 9 a 10 bianconero dopo 4′ di gioco. Controsorpasso Reyer con Tonut e De Nicolao, Fotu mette la tripla del +5 e la panchina bianconera chiama il primo time-out della gara. Assist di Pajola per Alibegovic che penetra in area e segna, Chappell trova la tripla, ma Teodisic in mezzo ad una selva di mani si fa largo per il -4. Pochi istanti dopo la difesa virtussina resiste in difesa, conquista il rimbalzo e parte in attacco, dove sempre con il numero 44 trova il tiro da tre punti. Hunter chiude la rimonta schiacciando a canestro il 20 a 21. Sirena e primi 10′ che vanno in archivio con la Virtus avanti.
Secondo quarto che inizia con Daye che si porta in lunetta ma non riesce a fare bottino pieno ai liberi, punteggio in parità. Markovic stoppa l’azione in attacco della Reyer e parte in contropiede, insaccando così il vantaggio bianconero (+2).  Daye fa 2/2, risultato di nuovo in parità; Chappel segna, ma Gamble riporta tutto nuovamente in parità. Mazzola trova la bomba del +3, ma Markovic, protagonista in questo frangente di gara, parte ancora in contropiede per il -1, successicvamente segna il libero assegnato alla Virtus per il tecnico dato a Coach De Raffaele. 28 a 28 il punteggio a 5′ dalla fine del primo tempo. Tonut segna per ben due volte da tre punti, +6 Venezia. Time out chiamato questa volta da Coach Djordjevic. 2/2 per Markovic dalla lunetta, Fotu risponde mandando la V Nera a -10. Altro canestro per Markovic, De Nicolao segna, canestro di Teodosic, ma sul finire di quarto, la squadra lagunare serra la difesa e chiude il primo tempo in vantaggio sul punteggio di 43 a 34. Sirena e squadre che rientrano negli spogliatoi.

Il terzo quarto si apre con il canestro di Fotu, Gamble fa 1/2 ai liberi; rimbalzo conquistato dalla Virtus che segna il -8 sempre con Gamble. De Nicolao concretizza il gioco da tre punti, tap-in vincente di Markovic sul tentativo del numero 45 bianconero. Markovic subisce l’irregolarità e dalla lunetta fa 1/2, Vidmar segna e Tonut trova la tripla dall’angolo; time out chiamato dalla Segafredo in svantaggio sul punteggio di 52 a 40. Tessitori appoggia al ferro il tentativo di Teodosic e segna, azione fotocopia pochi istanti dopo con Tex che corregge la parabola di Milos.  Weems trova la bomba dall’arco, Teodosic si porta in lunetta e fa 1/2, -6 lo svantaggio Virtus a 5′ dall’inizio del secondo tempo. Chappell pescato solo in area segna il più facile dei canestri, Weems segna, Tessitori fa 2/2 ai liberi ma Tonut trova il tir da tre punti. Ancora Tessitori a segnare il -5. La difesa regge l’urto degli attacchi orogranata, mentre in attacco i rimbalzi sono tutti del pivot della Nazionale che segna dalla lunetta (2/2). Tripla di Pajola per il -1 e Tessitori chiude la rimonta schiacciando da solo in area il canestro del 60 a 61. Venezia dai liberi si riporta avanti di +1. Sirena e terzo quarto che si conclude sul punteggio di 62 a 61 per Umana. Pajola segna appoggiando al canestro, Weems trova la tripla del +6, ancora Pajola e Weems per il +10 Virtus, che diventa +12 costringendo la panchina dei padroni di casa a chiamare il time out. Tripla di Teodosic, Venezia non segna più. Hunter schiaccia su assist di Teodosic, 64 a 79 a 2’30 dalla fine. 2/2 di Hunter per il +17. Non c’è più tempo. Prestazione sontuosa della Segafredo che vince a Venezia conquistando la seconda vittoria di fila in trasferta dopo Varese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.