3° giornata EuroCup, Dolomiti Energia Trentino – Virtus Segafredo Bologna: 67 – 73

Trento, 21 gennaio –

 

Dolomiti Energia Trentino – Virtus Segafredo Bologna: 67 – 73

(Q1 13 – 26/ Q2 30 – 39/ Q3 48 – 54)

 

Dolomiti Energia Trentino: Kelly 8, Blackmon 9, Craft 9, Pascolo 6, Mian 8, Forray 24, Knox, Mezzanotte 3, Voltolini ne, Ladurner ne, Lechthaler.
Coach: Brienza

Virtus Segafredo Bologna: Gaines, Pajola 3, Baldi Rossi 4, Markovic 8, Ricci 7, Delia ne, Cournooh 2, Hunter 11, Weems 2, Nikolic ne, Teodosic 23, Gamble 13.
Coach: Djordjevic

Arbitri: Rocha, Radojkovic, Sukys

 

Il primo tempo. Markovic, Teodosic, Weems, Ricci e Gamble è il quintetto di partenza schierato da Coach Djordjevic per questa trasferta “europea“ contro Trento. Parte forte la Virtus,  Gamble, su assist di Markovic, mette i primi due punti della gara e Markovic  trova la prima bomba dall’arco. Ancora Gamble appoggia la palla al vetro e Ricci mette a segno il canestro del 9 a 0 Segafredo. Mian insacca i primi tre punti per Trento, ma Gamble, ben servito sotto canestro fa valere i suoi centimetri e porta le V Nere sul +8. Teodosic tira e trova la seconda tripla della serata bolognese, Forray risponde allo stesso modo e Weems, dalla destra del canestro, segna il 16 a 6 dopo 5’ dall’inizio della partita. Entrano Hunter e Baldi Rossi, ma è ancora Teodosic a mettere la tripla del +13 virtussino mentre Markovic lascia il posto a Pajola. Craft, servito da Pascolo, prova a rimettere in gara i suoi, ma la tripla di Pajola non lascia scampo alla formazione di Coach Brienza che chiama il primo time out della gara. 22 a 10 Virtus quando mancano 2’30’’ alla prima sirena. Hunter e Baldi Rossi continuano a trovare punti e giocate, la Segafredo appare in pieno controllo della partita e il primo quarto si chiude sul punteggio di 13 a 26 per la squadra di Coach Djordjevic. Gamble apre le danze nel secondo quarto schiacciando a canestro, Craft risponde liberandosi dal blocco e scaricando in rete, Pascolo riceve nel pitturato e appoggia la palla del -11 di Trento. Time out chiamato dal Coach di Bologna. Tap in vincente di Gamble, dopo che tentativo di Ricci sbatte sul primo ferro, Craft trova i 2 punti, mentre Blackmon concretizza il gioco da 3 punti. Fase convulsa della partita nella quale entrambe le squadre faticano a trovare varchi nelle rispettive difese, affidandosi ai tiri dall’arco che, puntualmente, non entrano. Ci pensa Teodosic a superare gli avversari come birilli e a centrare il bersaglio grosso, ma Trento è viva, e mette a segno un break di 8 a 2 che costringe Coach Djordjevic a chiamare il time out. 26 a 32 Virtus quando mancano 3’ all’intervallo lungo. Cournooh si fa trovare pronto  sull’assist di Markovic, Pascolo entra nel pitturato e appoggia con una mano la palla al ferro. Hunter dalla lunetta fa 1/2, Porray segna e Coach Brienza chiama il time out quando mancano 32’’ alla fine del primo tempo. Altro giro in lunetta, questa volta per Teodosic che fa 1/2 ai liberi, pochi istanti dopo è la volta di Markovic che sfrutta appieno i 2 bonus a sua disposizione. Finisce il primo tempo con il punteggio di 30 a 39 per la Virtus.
Il secondo tempo. Stesso quintetto di partenza per Coach  Djordjevic, Trento parte forte ma Teodosic ferma il tentativo di rimonta della Dolomiti trovando i 3 punti dall’arco. Porray riporta sul -4 i suoi compagni, mentre Baldi Rossi viene servito in maniera ottimale sotto canestro e segna. Assist di Mian, Pascolo realizza, Hunter dalla lunetta fa 2/2, Teodosic si infila tra 3 avversari e appoggia la palla a canestro. Partita molto contratta, dove le difese prevalgono sugli attacchi, Hunter dai liberi fa bottino pieno 2/2, portando il risultato sul 45 a 52 ad 1’dalla fine del terzo quarto. Mezzanotte trova la tripla, ma è Pajola ad impedire a Trento di realizzare il canestro sulla terza sirena. Ultimo atto di partita che si apre con il possesso della Virtus, Kelly schiaccia a canestro e Coach Djordjevic chiama immediatamente il time out. Al rientro lo stesso Kelly schiaccia nuovamente il -2 per Trento ed infine Porray trova il canestro del pareggio: 54 a 54, tutto da rifare per la Virtus Segafredo. Il capitano di Trento fa 3/3 ai liberi portando i suoi compagni al primo vantaggio della partita, 57 – 54. Vantaggio che dura un amen perchè Teodosic trova la tripla del pareggio, Craft segna 1/2 dalla lunetta e Porray fa altri 3 punti dalla destra del canestro, 61 a 57 per Trento. Ricci riporta sul -1 i suoi, ma il numero 10 di Trento è scatenato e porta a casa punti preziosi, ma Milos non è da meno, e tiene in vita la Segafredo. Gamble sotto le plance è inarrestabile e i rimbalzi difensivi sono tutti della Virtus; il punteggio, quando manca 1’ e 51’’ è di 63 a 67 per Bologna. Coach Brienza chiama time out. Trento torna in campo e segna il -2, Teodosic dalla lunetta è un cecchino e ne mette 2/2, Hunter trova l’alley oop vincente. Tempo scaduto, la Virtus vince 67 a 73. Una partita tosta e difficile che, alla fine, vede la V Nera avere la meglio sulla compagine trentina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.