IL PRIMO GIORNO DI MILOS IN BIANCONERO

Bologna, 17 luglio – Il giorno tanto atteso è finalmente arrivato. Milos Teodosic è stato presentato ufficialmente al popolo delle Vu Nere.

In una Palestra Porelli gremita di tifosi, sponsor e giornalisti, il play Serbo è stato accolto con cori di ovazione e applausi.

Ringrazio il Presidente Zanetti, la dirigenza e i tifosi. Non mi aspettavo un’accoglienza così calorosa” – racconta Milos Teodosic – “Sono arrivato in un grande Club, con una storia importante; ma io sono qui per portare la Virtus ancora più in alto”.

Non si pone obbiettivi il play serbo ed incita i tifosi: “Sarà una grande stagione, voglio vincere con questa maglia; vedrete, ci toglieremo tante soddisfazioni”.

Parla anche della squadra: “parlando con lo staff, mi sono reso conto di essere entrato a far parte di una grande squadra, fatta di professionisti e di ottimi giocatori – continua – sono molto sereno, ho lasciato gli infortuni alle spalle; adesso sto bene, mi sono allenato per tutta l’estate e sono pronto per partire con la Nazionale”.

Gli chiedono anche del rapporto con Djordjevic: “la prima volta che ho parlato con lui della Virtus è stato lo scorso febbraio; sono bastate una paio di ore, non avevo bisogno di essere convinto per giocare qui a Bologna.”

Continua il campione serbo: “La prima final four che ho visto nella mia vita è stata della Virtus – questa canotta è stata indossata da grandi campioni come Danilovic e Ginobili; voglio fare la storia di questa squadra come hanno fatto loro”.

Gli chiedono anche del suo contratto: “non penso mai al futuro, neanche nella mia vita privata, penso solo al mio presente, e il mio presente è la Virtus.”

Anche gli sponsor hanno partecipato attivamente alla conferenza ringraziando pubblicamente il Presidente Massimo Zanetti e l’Amministratore Delegato Luca Baraldi, per il grande colpo di mercato e per l’impegno e la professionalità con cui stanno guidando la società.

Finita la conferenza, Milos è stato circondato dall’ affetto dei tifosi; il nostro campione si è reso disponibile a numerosi selfie, abbracci e ha firmato numerosi autografi.

Il play serbo, nei prossimi giorni tornerà in Serbia, per la preparazione in vista dei Mondiali di Cina 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.