5°giornata LBA, Virtus Segafredo Bologna – Pallacanestro Varese: 87 – 80

Bologna, 19 ottobre –

Virtus Segafredo Bologna – Pallacanestro Varese: 87 – 80

(Q1 21 – 22 / Q2 40 – 34 / Q3 57 – 55 )

Virtus Segafredo Bologna: Gaines 10, Deri ne, Pajola 5, Baldi Rossi , Markovic 14, Ricci 13, Cournooh 3, Hunter 10, Weems 4, Nikolic ne, Teodosic 19, Gamble 9
Coach: Djordjevic

Pallacanestro Varese: Peak 6, Clark. 8, De Vita ne, Jakovics 14, Natali 4, Vene 5, Simmons 9, Seck ne, Mayo 27, Tambone, Gandini, Ferrero 7.
Coach; Caja

Arbitri: Mazzoni, Grigioni, Nicolini

La partita. Davanti ai 5.251 tifosi presenti oggi al PalaDozza, Virtus Segafredo ottiene la sua ottava vittoria di fila. Una prestazione solida, con la squadra di Coach Caja che ha dato del filo da torcere alle Vu Nere per tutti i 40 minuti. 87 – 80 il risultato finale.

Markovic, Gaines, Ricci, Weems e Gambe, questo il quintetto iniziale scelto da Coach Djordjevic per la quinta giornata di campionato. Dopo 3’ di gioco, il parziale è di 4 a 4; le Vu Nere vanno in svantaggio per i canestri di Vene e Mayo, ma recuperano lo 0 a 4 con Gaines e Weems.
Mayo trova i tre punti dall’arco ma Markovic fa ancora meglio, prima risponde con una boma da 3 punti e poi trova il canestro del sorpasso, 9 a 7 e primo vantaggio bianconero. Josh Majo trascina i suoi trovando punti e canestri, Gamble non è da meno, e in attacco fa valere i suoi centimetri, retina che si gonfia e Vu nere che pareggiano nuovamente il risultato:12 a 12 il parziale dopo 7’di gioco. Entrano Teodosic e Hunter, ma il copione della partita non cambia: Varese si porta avanti , la Virtus ritrova la parità con Teodosic, che entra nel pitturato trova il canestro e prende l’irregolarità, canestro dalla lunetta per il 19  19. Hunter vince il rimbalzo in attacco e appoggia a canestro, 21 a 19 Segafredo. Jakovics trova i primi 3 punti dall’arco e Varese chiude il primo quarto 21 a 22.
Secondo quarto che si apre con Cournooh che trova la tripla del contro sorpasso bianco nero. Entrambe le difese non lasciano spazio a giocate individuali e sotto canestro è difficile trovare varchi, al 13’ del primo tempo il parziale è di 24 a 22 per la Virtus. Simmons pareggia i conti, Markovic riporta avanti le Vu Nere dalla lunetta. Varese ritrova nuovamente il vantaggio, ma la tripla di Milos Teodosic riporta avanti la Segafredo, 28 a 27 al 15’ del primo tempo. Gamble vince di forza un rimbalzo in attacco portando prima a +3 vantaggio della Segafredo e nell’azione successiva, dalla lunetta fa 2 su 2, + 5 per i bianconeri 32 a 27. Mayo, in stato di grazia con 18 punti in 16’, accorcia lo svantaggio bianco-rosso, che però non dura molto, perchè Markovic e Gamble rispondono presente sotto canestro e portano a + 7 le Vu nere. Time out chiamato da Coach Caja. Al rientro dal time out Peak trova 3 punti con un tiro dall’arco, Ricci risponde quasi subito con un azione analoga, palleggio, stop, tiro e retina che si gonfia per il 39 a 34 Virtus.
Chiudono il primo tempo Teodosic, 1 su 2 ai liberi, e un gran rimbalzo difensivo di Hunter. 40 a 34 e primo tempo che va in archivio.

Nei primi 5 minuti del terzo quarto la Virtus prova a scappare; la partita si accende con Weems, Ricci e Gaines che portano la squadra sul + 10, 47 a 37. Jakovics trova la tripla, ma Hunter su assist di Teodosic tranquillizza tutti, 49 a 42 e vantaggio bianco nero momentaneamente al sicuro. Teodosic trova un assist fantastico per Pajola, che dall’arco può solo insaccare per per il 52 a 44, tutto il PalaDozza si alza in piedi e incita la squadra. Teodosic finta il tiro e trova l’irregolarità, dai liberi non sbaglia, ma Mayo, spina nel fianco per la difesa bianconera, trova altri 3 punti; alla fine del terzo quarto sono 25 i punti segnati, e a fine partita top scorer di giornata, 54 a 55, vantaggio biancorosso.
Chiude il terzo quarto Teodosic, che riporta i suoi avanti sul punteggio di 57 a 55, 14 punti per il numero 44 serbo, miglior realizzatore a fine partita tra le sue file. Sirena e fine terzo quarto.
Ricci trova la bomba da tre punti, ma non basta per fermare la voglia di rimonta di Varese, ci pensa Markovic che prima trova il canestro del 62 a 58, successivamente stoppa un azione in attacco, corre a canestro e trova 2 punti pesantissimi: 64 a 58 Vu Nere. Gaines e Ricci dall’arco sono incontenibili e trovano 3 punti ciascuno con 2 tiri dall’arco che fanno saltare di gioia tutti i tifosi presenti. Chiude sempre Markovic che appoggia tutto solo a canestro dopo una bella ripartenza. Vantaggio di + 9 per la Segafredo, 72 a 63 il punteggio al 35’. Varese non è ancora domo, Ferrero prima e Vene poi trovano canestri da 3 punti molto pesanti e riportano la squadra lombarda a – 3. Partita non ancora chiusa a 4’ dalla fine. La giocata di Teodosic trova Ricci tutto solo che da sotto canestro può solo segnare; rapido capovolgimento di fronte, Mayo viene fermato con le cattive dalla difesa virtussina, il numero 14 fa 2 su 2 ai liberi, 74 a 71 Segafredo, partita ancora molto in equilibrio. Hunter e Weems rispondono ancora una volta presente, riportando le Vu Nere avanti di + 5, 78 a 73 Virtus. Teodosic e Hunter, l’ultimo su assist di Markovic, spingono in avanti le Vu Nere, ma è Teodosic a mettere definitivamente la parola fine sul match. Gestisce l’ultima palla della partita e spara la tripla che vale l’ottava vittoria consecutiva. Il numero 44 chiude la sua partita con 19 punti e 5 assist.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.